🕑 Tempo di lettura: 2 minuti

Blockchain come servizio pubblico

San Marino è da sempre ritenuto come uno degli stati più sviluppati al mondo e non si smentisce neanche nell’era digitale. La Repubblica ha infatti da poco deciso di implementare una piattaforma di Blockchain con il fine di garantire un miglior servizio ai propri cittadini.

San Marino Innovation. Volano di sviluppo nazionale

Come? Scopriamolo raccontando San Marino Innovation, società di proprietà dello Stato che formula la strategia d’innovazione sociale di San Marino e ne coordina le attività di implementazione all’interno del contesto cittadino. L’obiettivo è chiaro: “creare un ecosistema di attori dell’innovazione sul territorio, ricerca, formazione, capitali di investimento e operatori di aziende leader del settore a cui la Repubblica apre le porte per accelerare la propria trasformazione digitale.

San Marino ed Italia. Vicini non solo sulla cartina

Una Repubblica da sempre vicina al territorio italiano, oggi più che mai e che può rappresentare un ponte ideale con l’Italia che si appresta a essere Smart Nation entro fine 2020”. Questo è quanto afferma Sergio Mottola, presidente, ad e direttore del Comitato scientifico di San Marino Innovation nell’intervista che concede a Forbes Italia. “Nel 2017 abbiamo avuto la lungimiranza di scegliere i settori tecnologici sui quali concentrarci, che sono oggi i temi più caldi per tutte le istituzioni sia italiane che europee: blockchain, intelligenza artificiale e 5G” prosegue Mottola. L’idea di San Marino Innovation è quella di inserire una piattaforma Blockchain nella vita dei cittadini che possono vedere i proprio comportamenti virtuosi premiati tramite l’assegnazione di tokens.

I “comportamenti virtuosi”

I comportamenti virtuosi sono per ora collegabili solo a due aeree:
1) Comportamenti legati alle emissioni di CO2;
2) Comportamenti legati all’Economia Circolare.

Sergio Mottola afferma inoltre che “In un periodo storico in cui la parola discontinuità sembra guidare le strategie di sviluppo e le nuove tecnologie si pongono come l’unico strumento per innovare
i propri modelli di business, la visione, l’etica e la morale diventano un altro ingrediente fondamentale a far sì che l’innovazione non sia unicamente uno strumento di profitto ma che intervenga per migliorare la qualità della vita, creare un ambiente più sano, rendere più efficienti i processi organizzativi delle imprese”.

Alla luce di questa serie di informazioni, cosa ne pensate voi? San Marino sta andando nella giusta direzione? Questo modello di sviluppo è replicabile in Italia? A voi la parola.