🕑 Tempo di lettura: 2 minuti

Malta oggi offre molti vantaggi nell’ecosistema delle startup, una crescita della piccola isola in questo ambito del tutto repentina ed inaspettata. Malta ha costruito negli ultimi anni un sistema di e-government tra i più funzionali in Europa e conseguentemente un’ottima infrastruttura di ICT (Information Communication Technology) supportata dal giusto networking di competenze tecniche. Ma cosa più importante è la crescita esponenziale di aziende che si propongono di aiutare e supportare le startup, questo è un fattore che indubbiamente un vantaggio rispetto alle altre località Europee . Il report annuale “Global Startup Ecosystem” classifica l’isola come uno degli ambienti più stimolanti nel contesto delle imprese innovative. Infatti il 62% delle startup fondate a Malta raggiungono il mercato internazionale e questo favorisce la la loro espansione sui mercati esteri. Un altro elemento degno di nota è la fondazione di Silicon Valletta (richiamando la famosa Silicon Valley) che ha il compito di aiutare agevolmente le startup emergenti con il collegamento al governo della Republica di Malta, ma soprattutto con il settore degli investimenti. Proprio come spiega Simon Azzopardi, uno dei fondatori di Silicon Valletta.

“Obiettivo di Silicon Valletta è creare un network efficiente per i nuovi imprenditori, per gli investitori e tutti gli altri attori che partecipano all’ecosistema in modo da favorire incontri regolari, creazione di partnership, e influenzare le policy nonché far crescere la consapevolezza del ruolo che il settore digitale maltese può giocare a livello internazionale.
Non siamo né un incubatore né una struttura che da coach alle startup, ma desideriamo essere il punto di partenza e di aggregazione per il settore digitale e le startup perciò siamo vicini alla Università e al governo e, con la collaborazione di tutti i nostri membri, lavoriamo per rendere efficaci le decisioni normative, abbiamo ricevuto il supporto del governo fin dal primo giorno e con loro continuiamo a costruire” ()

Malta è oggi nella condizione di avere molto da offrire e ciò che serve ora è un’accelerazione nel costruire l’ecosistema e le connessioni con altri ecosistemi di startup in Italia, Europa e nel mondo.