🕑 Tempo di lettura: 2 minuti

Un uomo misterioso, chiamato in codice il “Professore” nell’ormai famosa serie tv Netflix “La Casa di Carta” nell’ambizioso piano di realizzare la più grande rapina mai vista, recluta un gruppo di persone, che non hanno nulla da perdere. Il Professore incarna in pieno il suo soprannome. Ha un piano ben preciso nella prima stagione: quello di rapinare la Zecca di Stato, impresa senz’altro ardua per chiunque.

Le sue soft skill

Ma non parliamo di un’uomo qualunque. Il Professore è dotato di una valida motivazione, ovvero realizzare il sogno dell’ormai defunto padre ed è dotato anche di grandi capacità di pianificazione strategica. Non a caso quello che lui stesso definisce il “piano perfetto” contempla tutti i possibili problemi che potrebbero verificarsi nei possibili scenari, più o meno probabili, e le loro eventuali soluzioni. Abilità di pianificazione, previsione e problem solving, lo rendono un leader dotato di carisma ed in grado di infondere fiducia nei suoi “collaboratori”.

La determinazione di chi sa cosa vuole

Infatti, il protagonista trascorre 5 mesi in una casa nella campagna di Toledo con l’intento di preparare adeguatamente la rapina e svolgere tutte le simulazioni del caso. Nello stesso tempo il Professore si impegna nel comunicare ai suoi complici tutti gli aspetti del piano, ispirandoli e motivandoli ad avere rispetto e fiducia reciproca, elementi essenziali per la realizzazione coordinata di un piano complesso. La comunicazione con il Professore continuerà anche una volta che la banda sarà entrata nella Zecca tramite messaggi in codice per tenere la situazione sotto controllo e guidare l’intero team nelle operazioni.

https://www.youtube.com/watch?v=U3DPNoypP1Y

Il Professore: Big Five Personality Traits Analysis

Riferendoci ai cinque tratti di un individuo utili per l’analisi della personalità, notiamo che nel Professore sono tutti presenti: stabilità emotiva, consapevolezza, personalità piacevole ed apertura alle esperienze. Il Professore, è certamente incline alla cooperazione, orientato al raggiungimento degli obiettivi, sicuro di sé e determinato, ma il tratto della personalità che senz’altro gli manca è quello dell’estroversione. Il personaggio appare difatti, più volte decisamente introverso. Crede addirittura che sia essenziale per il successo della rapina non mostrare sentimenti nei confronti dei membri della banda al punto tale da dare ai ciascuno di essi un nome in codice corrispondente ad una città affinché, una volta finito il colpo, non sappiano come rintracciarsi.

Il Professore: Concerns Analysis

Ci sono due dimensioni per classificare invece la personalità di un individuo in base all’oggetto della sua attenzione: Concerns for people (attenzione nei confronti delle persone) e Concerns for production (attenzione nei confronti dell’esecuzione). Senza dubbio il Professore si sbilancia sulla seconda, in quanto è estremamente concentrato sulla corretta esecuzione del piano e sulla comunicazione con i suoi “colleghi”. Pertanto, si interessa solo che essi applichino fedelmente le sue linee guida senza dare l’opportunità agli altri di fare a modo proprio.

Uno stratega ha sempre bisogno di una “spalla”

Ma parliamo anche degli altri protagonisti del colpo. Tutti i membri della banda riconoscono al Professore la leadership, in quanto essi, criminali senza lavoro e studi, sono consapevoli della loro inferiorità intellettiva e culturale e perciò eseguono tutto ciò che il Professore dice loro di fare. Inoltre, vi ricordate Berlino, vero? Costui è la figura di comando nella banda che all’interno della Zecca di Stato ha il ruolo di gestire l’operatività per assicurare il successo del piano. E’ sicuramente il più carismatico di tutti ed è colui che nei momenti più difficili convince i suoi “colleghi” a seguire sempre le indicazioni del leader. Anche se Berlino fa da “spalla” al Professore, ha i suoi seguaci e tutti insieme seguono un altro seguace.

Versione in Inglese