🕑 Tempo di lettura: 2 minuti


Durex usa da sempre il marketing in un modo geniale sui propri profili social. Uno dei suoi punti di forza nella comunicazione è il tone of voice. Parlare di sessualità in modo sereno e divertente abbattendo ogni tabù ed utilizzando un linguaggio semplice il linea con il target giovanile non è per nulla semplice, ma possiamo dire che Durex ci è riuscita con successo.

Utilizzando una strategia digitale a 360° gradi, strutturata su quattro differenti presidi e sviluppata attraverso uno storytelling giocoso, senza dimenticare i valori di benessere e sicurezza, propri del brand, Durex è riuscita a raggiungere l’obiettivo. La prima key action è stata quella di costruire la brand presence online e declinarla con il corretto tone of voice sui social network, creando empatia con il pubblico. Una volta conquistata la fiducia e la simpatia della fan base, ha puntato a far crescere la community, coinvolgendola con contenuti che parlassero di sessualità tramite metafore e modi dire comuni, ma serviti in “salsa Durex”.

Dall’esigenza di creare una community di “Durex Lovers” attorno al brand, è stata lanciata una Call To Action social per richiamare gli utenti interessati a diventare portavoce e special Ambassador di Durex. La campagna Durex Ambassador è stata diffusa su tutti i social media e in più wave, ottenendo ottimi risultati: +12 mila contenuti social prodotti dai ragazzi, +60 mila interazioni generate, +600 mila utenti raggiunti su Twitter. Il team Durex è al passo con i tempi e, anche in questo periodo, non ha mai smesso di stupirci con post che attirano sempre più like come il seguente.

Questo post risulta divertente ed efficace anche in un periodo difficile come quello del Covid-19. Il team Durex gioca su un parallelismo implicito invitando ad indossare una mascherina quando si esce di casa e una quando si “entra” durante i rapporti sessuali. Questo è a dir poco geniale!

It is safe to say that prevention is better than cure.