Dicembre 2019: è tempo di bilanci. Cosa ci ha lasciato l’ultima decade?

🕑 Tempo di lettura: 3 minuti

Cosa è successo dal 1° gennaio 2010 ad oggi? In questo articolo proviamo brevemente a riassumere i principali trend di innovazione che hanno influito sulla società e sul mondo del business negli ultimi 10 anni.

1. Uso dello smartphone e connettività mobile

È vero, lo smartphone è stato introdotto prima del 2010, così come è vero che i dispositivi mobili potevano connettersi ad Internet anche prima dell’inizio di questa decade. È però altrettanto evidente come negli ultimi 10 anni gli smartphone siano sempre maggiormente entrati nelle vite di tutti noi, grazie alla possibilità di raggruppare in un unico device una serie di funzionalità in precedenza svolte da diversi dispositivi: telefono, lettore mp3, fotocamera ad alta risoluzione, navigatore satellitare.

L’utilizzo degli smartphone e la possibilità di connettersi sempre e ovunque hanno rivoluzionato il modo di lavorare di tutti, dando anche il via a nuovi concept lavorativi come lo smart working

2. La crescita inarrestabile dei Giganti del Web

La digitalizzazione ha avuto sempre un maggiore impatto nella vita di tutti i giorni. Di conseguenza, i grandi operatori tecnologici promotori di questo processo di Digital Transformation della società sono diventati sempre più potenti. Brand come Google, Facebook, Amazon hanno registrato una crescita così significativa e continua da essere ai primi posti di ogni classifica tra i brand globali, in cui si registrano anche molti altri operatori big tech come i cinesi Alibaba e Baidu. 

3. Il decennio dei social network

All’inizio del decennio, Facebook era già esploso, ma l’utilizzo massivo degli smartphone ha permesso ai social network di entrare sempre maggiormente nelle vite di tutti noi. Nell’ultimo decennio si è assistito al consolidamento di Facebook, in grado di acquisire altre app di successo come WhatsApp ed Instagram, di gran lunga i social più utilizzati ogni giorno dagli italiani. Da segnalare anche l’esplosione di Snapchat, che ha condizionato anche gli sviluppi di Instagram ed ancora continua ad essere un social di riferimento negli Stati Uniti.

L’uso dei social ha condizionato molto la vita politica, con utilizzo da parte dei politici di social come Twitter per comunicare con i cittadini “alla maniera del popolo”, ma anche la vita lavorativa, grazie soprattutto all’esplosione di LinkedIn.

4. Il boom dello streaming ed il trend As-a-Service

Nell’ultima decade abbiamo assistito allo sviluppo del cosiddetto filone della Servitization, ossia la tendenza a non vendere più prodotti tangibili ma servizi. È un processo di cui siamo stati protagonisti tutti noi, fruitori di servizi di video streaming come Netflix o di streaming musicale come Spotify, ma non più acquirenti di DVD o CD musicali.

La tendenza a non essere più detentori di beni tangibili si è riflettuta anche nel trend dello sharing; la sharing economy, infatti, ha comportato la nascita di servizi di car sharing e bike sharing nelle grandi città, in grado di fornire un valido aiuto per la mobilità urbana, ma anche di servizi di house sharing o di food sharing. La crescita di questo trend è sicuramente dovuta all’impatto delle nuove generazioni, in particolare Millennials e Generazione Z, per cui ha sempre meno valenza la proprietà di un bene ma si configura la necessità di avere tutto a portata di click.

Lo sviluppo dello sharing e dello streaming può essere raggruppato nella più ampia macro-categoria dell’As-a-Service, il cui impatto ha riguardato anche ambiti non leisure, basti pensare all’utilizzo del Cloud, in grado di fornire storage mediante un servizio e non più attraverso hard disk tangibili.

5. La tematica green e la sostenibilità

Già con l’inizio del nuovo millennio era stato posto l’accento su tematiche quali la responsabilità sociale delle imprese e l’attenzione da dover porre alle tematiche ambientali, a causa dell’inquinamento che sta portando al verificarsi di veri e propri disastri ambientali. Nell’ultimo decennio, però, anche grazie alla sensibilità alla tematica delle nuove generazioni, l’attenzione su queste tematiche è cresciuta, culminando con gli ultimi sviluppi di fine decennio e l’elezione della giovanissima attivista Greta Thunberg quale Persona dell’anno 2019 secondo Time.

L’ultimo decennio si è quindi rivelato ricco di novità che hanno influenzato le nostre vite e continueranno ad influenzare i nostri comportamenti da cittadini e consumatori. Siamo perciò molto curiosi di capire cosa accadrà nei prossimi 10 anni; cosa ci troveremo a commentare a dicembre 2029?

Leggi anche:
Throwback 2017 – Ripercorriamo insieme 5 grandi flop tecnologici dell’anno
Alexa, Siri, Cortana e Google: qual è l’assistente più hot?