🕑 Tempo di lettura: < 1 minuto

Di che si tratta?

Airlite è una tecnologia a base di polvere minerale inorganica, 100% naturale che, diluita nell’acqua, si applica come una normale pittura architettonica. Attivata dalla luce, riduce gli inquinanti nell’aria (ossidi di azoto, formaldeide, acetaldeide, cloruro di metilene, benzene), elimina i cattivi odori, previene la crescita di muffe e batteri (anche quelli resistenti agli antibiotici) e impedisce allo sporco di depositarsi sulle pareti.

Il Concept

“Immagina di trasformare le pareti della tua casa, del tuo ufficio, della scuola dove vanno i tuoi figli, in un depuratore d’aria naturale.” Così si presenta Airlite, nuova startup di matrice socialmente responsabile che si propone come soluzione alternativa nel settore della pittura per gli interni delle abitazioni e delle strutture adibite ad attività lavorative e scolastiche. Un settore, quello della vernice da pareti, in cui è difficile innovare e per questo, con piacere, vi raccontiamo di questa realtà tutta italiana.

Dietro una grande azienda…

Presenti in Italia, Svizzera, UK e Cina quelli di Airlite hanno stretto anche delle partnership in Spagna e Messico. L’azienda ha solo 4 anni, ma dopo una fase di veloce espansione è pronta a fare il salto di qualità e puntare a diventare, partendo dall’italia, leader del settore.  AirLite si propone una sfida non banale ma sembra avere tutte le carte in regola per trasformare le sue ambizioni in realtà, anche grazie alle solide figure professionali che ne curano questa fase di transizione, a partire dal fondatore: Lelio Borgherese è un imprenditore di successo, presidente del Gruppo Activa che, con 60 milioni di fatturato, 3000 dipendenti, 10 milioni di euro in investimenti, è uno dei principali gruppi industriali italiani.

Good Luck!

Auguriamo tutte le fortune a questa giovane ed ambiziosa realtà, che speriamo possa diventare, il prima possibile, un altro orgoglio del Made in Italy.